Passa al testo principale

Tecnologia di progettazione del substrato

Nei nastri adesivi, la pellicola su cui si applica l'adesivo si chiama "substrato" o "supporto".
Il substrato è importante per la funzionalità di un nastro adesivo, oltre che per migliorarne la tenuta. Perciò esistono molti tipi diversi e la tecnologia di progettazione del substrato ha un ruolo importante nello sviluppo complessivo del nastro adesivo.
Nelle applicazioni di imballaggio, ad esempio, si usa un adesivo con substrato di carta, poiché la possibilità di strappare il nastro con le mani è una priorità; nelle applicazioni elettriche, dove si privilegiano l'isolamento e la trasparenza, si utilizza invece una pellicola di poliestere. Si utilizza la poliimmide quando serve resistenza al calore, ad esempio nel mascheramento per la saldatura, e si ricorre alla pellicola di politetrafluoroetilene (PTFE) quando si richiedono resistenza all'abrasione e scorrevolezza, nelle applicazioni di termosaldatura. Per la protezione delle superfici, in cui la flessibilità è un requisito importante, si utilizza una pellicola poliolefinica. I fogli metallici, essendo conduttivi, sono adatti per collegare vari elementi, e si utilizza la schiuma per sigillare i telefoni cellulari.
La pellicola poliolefinica sulla cui superficie si creano ondulazioni è un esempio di substrato che, pur essendo resistente, si può strappare con le mani, quindi è adatto per le applicazioni edili.
La pellicola protettiva per le superfici si utilizza per proteggere le lamiere durante lo stampaggio profondo, ad esempio per prodotti come i lavelli, per renderle autolubrificanti: ecco un esempio di progettazione del substrato che sfrutta le proprietà di questa pellicola.
Il nastro per la spezzettatura dei wafer di silicio è un esempio di progetto di substrato che sfrutta la proprietà di estensibilità della pellicola di plastica. Dopo la spezzettatura, anche se il nastro utilizzato per fissare il chip durante il prelievo viene sottoposto a trazione, è in grado di resistere alla sollecitazione.
Una speciale pellicola poliolefinica viene utilizzata nei film protettivi per i rivestimenti delle automobili, che devono seguire i contorni del veicolo e resistere all'esposizione alla luce solare.
Negli ultimi anni si è diffuso l'uso di pellicole di plastica trasparente come protezione per i display dei telefoni cellulari e dei televisori LCD.
Nitto Denko ricorre alle tecnologie di progettazione del substrato per numerose funzioni che possono poi essere integrate nei nostri nastri adesivi.

Principale substrato attualmente in uso

Carta
Carta Kraft, carta giapponese, carta crespa
Tessuto
Tessuto di rayon (fiocco), di cotone, di acetato, miscela PE/PP
Pellicola
Cellophane, PVC, PE, OPP, PET, PTFE, PI, PC, PS
Materiale espanso
Poliuretano, PE, gomma butilica
Pellicola metallica
Alluminio, rame
Fogli di gomma
Gomma naturale, SBR, gomma butilica

Esempi di nastri adesivi che sfruttano la forma e le proprietà del substrato
Pellicola protettiva per le superfici, che può essere utilizzata nello stampaggio profondo delle lamiere

Pellicola protettiva per le superfici, che può essere utilizzata nello stampaggio profondo delle lamiere

Pellicola di plastica estensibile

Pellicola di plastica estensibile

La pellicola poliolefinica si utilizza nelle applicazioni automotive, che richiedono un'alta resistenza alle condizioni atmosferiche

La pellicola poliolefinica si utilizza nelle applicazioni automotive, che richiedono un'alta resistenza alle condizioni atmosferiche

Pellicole di plastica trasparente

Protezione dei pannelli LCD con pellicole adesive di plastica trasparente

Contattaci

Business Hours (WET)
8:00h-17:00h(Except for Sat, Sun, and Holidays)

Torna ad inizio pagina